Botox: 14 Anni e non sentirli

Con il continuo afflusso di nuove procedure di cura della pelle, trattamenti e prodotti che hanno invaso il mercato negli ultimi anni, lui è stato veramente messo a dura prova è in circolazione da 14 anni, per l’esattezza -ma resiste benissimo e sembra essere ancora più popolare. Ne avrete di certo sentito parlare. Tutti lo conoscono!. Si chiama tossina botulinica, anche noto come Botox.

Sicuramente conoscerete qualcuno che lo ha provato. Ma dietro questo trattamento iniettabile, c’è molto di più di quanto si pensi.

Ecco 17 cose che non tutti sanno sul Botox.

Più persone di quanto pensiate lo fanno
La tossina botulinica è stata la procedura non chirurgica più eseguita dal 2000. A partire dal 2015, ci sono stati 4 milioni di iniezioni eseguite!!

Prima delle rughe è stato usato per malattie
La tossina botulinica è stato usata come un trattamento medico per lo strabismo (una patologia correlata ai muscoli degli occhi) negli anni ’70 e ’80. Ben presto, si scoprì la sua efficacia anche nel trattare gli spasmi di viso e collo (altra patololgia neurologica invalidante).

E’ stato scoperto per caso
I benefici cosmetici venuti alla luce nel 1990 furono una felice coincidenza. Le indicazioni estetiche furono una pura casualità il Dr. Jean Carruthers stava lavorando con pazienti affetti da strabismo e diplopia [visione doppia] e i sui pazienti arrivavano dicendo: “Dottore le mie rughe sono migliorate! “. In men che non si dica i medici stavano usando il Botox per quello che più comunemente oggi è associato: le rughe.

Gli studi sulla sicurezza sono numerosi
Questo prodotto è in uso da lungo tempo: è sicuro ed efficace. Non credo che ci siano molti altri prodotti studiati così ampiamente come il Botox.

Non tutti gli impieghi sono approvati dall’FDA
La FDA Americana ha approvato il Botox per trattamenti cosmetici solo nel 2002. Ma fino ad oggi è permesso solo per tre scopi nel mondo dermatologico: tra le sopracciglia, intorno agli occhi e per la sudorazione sotto le ascelle.

Le Procedure off-label (non approvate) sono infinite
Solo perché non tutti gli impieghi cosmetici sono stati approvati dalla FDA, questo non significa che non sia sicuro ed efficace, se fatto correttamente. Ci sono così tante applicazioni non approvate …può essere utilizzato per diminuire la sudorazione del cuoio capelluto, correggere una punta del naso cadente, correggere asimmetrie della fronte, ridurre al minimo le linee di coniglio dell’arricciamento del naso, ridurre oleosità della pelle, ridurre al minimo la comparsa di pori … l’elenco potrebbe continuare all’infinito.

E’ davvero efficace per la sudorazione eccessiva
Molte persone che soffrono di eccessiva sudorazione, sia sulle mani, all’attaccatura dei capelli o anche sotto il petto e le ascelle, si stanno rivolgendo al Botox perché agisce sulle ghiandole sudoripare: il neuromodulatore viene iniettato nei muscoli che spremono le ghiandole e queste smettono di farlo.

Funziona per l’emicrania
Questa è un’applicazione neurologica per trattare emicranie severe. Il suo utilizzo, appena si percepisce l’insorgenza, permette la riduzione della gravità e la durata dell’attacco.

… e per l’incontinenza
Uno degli usi “strani” può essere l’iniezione di Botox nel muscolo della vescica per aiutare una vescica iperattiva.

(Non) Dà assuefazione
Io non credo che sia fisicamente condizionante, ma sicuramente una volta iniziato difficilmente si accetta di tornare come prima….si tratta di una procedura veloce, semplice e con risultati estetici impressionanti! Il problema è quando la gente esagera: si inizia con il cancellare le rughe degli occhi, poi la fronte e quindi allo specialista si richiede la correzione di collo, mento ecc fino ad avere l’aspetto di una bambola. Qui ci vuole la capacità e l’onestà del medico (specialista!!) nell’orientare le scelte del paziente.

Facilità d’uso uguale aumento di complicanze
E’ sempre più frequente ritrovarsi in ambulatorio problematiche legate all’uso indiscriminato di Botox. Essendo un prodotto efficace attira molti medici non autorizzati e che credono sia scontata l’applicazione, ma se non si hanno conoscenza dell’azione e dell’anatomia i risultati possono essere veramente problematici con complicanze sia estetiche ( asimmetrie, ematomi) ma anche funzionali ( cicatrici, ptosi). Alcune di queste persone hanno riferito di aver fatto il trattamento in palestre o centri benessere senza sapere per esempio il tipo di molecola (diffidate di prezzi troppo bassi, ci sono prodotti provenienti dalla Cina), la diluizione, la conservazione e se il medico fosse autorizzato.

Di più non sempre significa meglio
Non bisogna ricercare risultati eclatanti (fronti spianate e immobili), il miglior risultato è quello di attenuare il più possibile le rughe, ma mantenere l’espressività
e questo è assolutamente possibile. Alcune volte capita che le aspettative delle persone superino le possibilità e allora ci si trova a dover convincere o rimandare il paziente.

Gli uomini sono sempre più attratti
Gli ultimi dati dell’American Society of Plastic Surgeons, indicano che dal 2000 ad oggi i trattamenti di Botox sugli uomini sono aumentati fino al 337%.

E’ untrattamento Global
A differenza di alcune procedure di resurfacing o chirurgiche, dopo le quali è possibile la pigmentazione o gli esiti cicatriziali, quando il Botox è fatto correttamente, può essere fatto su tutte le tonalità e i tipi di pelle: uomini, donne, caucasici, afro-americani, asiatici, indiani.

L’effetto non è immediato
il risultato si ha gradualmente dai 3 fino ai 15 gg dopo l’iniezione. Una volta agito dura tre o quattro mesi. Ogni volta che lo ripeti durerà un po’ di più.

Botox preventivo
Un altro degli aspetti eclatanti del Botox è che andando a bloccare il meccanismo delle rughe, questo rallenta notevolmente il loro formarsi. E’ quindi recente l’applicazione di micro dosi di sostanza anche in chi le rughe inizia ad averle proprio per prevenire il loro peggioramento. E’ ovvio che il Botox abbia un’azione fondamentale sulle linee già profonde, ma la pelle liscia si ottiene iniziando per tempo la cura.

Il modo in cui lo utilizziamo è cambiato
Non solo stiamo assistendo ad applicazioni più versatili (corpo, collo e testa), ma ne usiamo anche meno in una seduta. Le piccole quantità permettono infatti di rilassare la muscolatura senza la paralisi.