Discromie Cutanee

Siamo sempre attirati dalla tintarella: ci fa sentire in vacanza e ci dona quel colorito bronzato che grida “estate!”. Purtroppo, però, anche se il sole si deve prendere con precauzione spesso ci lascia indelebili ricordi: le macchie!

Discromie Cutanee o Macchie Solari

Le macchie solari sono accumuli di melanina che, confluendo, danno un aspetto poco omogeneo alla pelle: si presentano soprattutto nelle zone esposte al sole, quindi quelle più evidenti (bocca, zigomi e fronte per il viso, décolleté e dorso delle mani), e risultano mal celabili anche con i migliori correttori.

Si possono avere quadri localizzati con una sola chiazza o arrivare a situazioni chiamate “macchie a pelle di leopardo” che, come suggerisce la definizione, risultano alquanto inestetiche. Comunque sia, l’aspetto che conferiscono alle zone colpite è molto disomogeneo, vecchieggiante e sembra quasi poco pulito. Queste Discromie Cutanee conferiscono un aspetto vecchieggiante e poco omogeneo al viso, décolleté e mani. Fortunatamente ci può essere rimedio e in alcuni casi raggiungiamo la cancellazione del problema.

Le possibilità terapeutiche vedono in prima linea l’utilizzo di LASER specifici che vanno a colpire il caratteristico colore bruno che può schiarire fino alla scomparsa. In quadri molto generalizzati si propende invece per lo sbiancamento globale mediante peeling chimici specifici, per poi completare il lavoro in quelle più tenaci e concentrate sempre con il LASER.
il trattamento, in entrambe i casi, dura circa 15 min, non sono necessarie anestesie in quanto si percepisce solo un lieve pizzicore locale che svanisce in pochi minuti.
in caso di più aree o situazioni più complicate si tende a ripetere la seduta fino a ottenimento del risultato. Il ritorno alla vita sociale è praticamente immediato: dopo qualche minuto di arrossamento il colorito ritorna ad essere normale.
A livello della macchia il colorito brunastro lascia spazio nei giorni successivi a colori tendenti al rosso per poi regredire. Talvolta compaiono minime crostosità. La gestione è semplice con comune crema idratante e copertura dai raggi solari mediante schermi totali.